otorinco

<div align=”justify”>E’ un periodo che mi sveglio prestissimo. Mesi, sono. Qualche volta ho anche preso delle gocce di sostanze addormentanti ma niente, mi sveglio lo stesso alle 4, massimo alle 5. Funziona un po’ meglio alzarsi dopo aver tirato gi&ugrave; qualche santo, e prendere le classiche 4 goccine di <a href=”http://it.wikipedia.org/wiki/Fiori_di_Bach&#8221; target=”_blank”>rescue remedy</a> in un po’ d’acqua. Dal che ho dedotto, a un certo punto, che deve trattarsi di un fatto psichico. O nervoso. Psiconervosomatico? Pah. Deduzione smentita durante la settimana in montagna, in cui mi svegliavo bellamente alle 7, certe volte anche alle otto e mezza. <br />
Quindi tornata qui a Torino mi son rimessa i tappi di cera, che avevo smesso, tanto mi pareva di svegliarmi comunque. E infatti. Ma non perch&eacute; non funzionino: qui dove abito io c’&egrave; talmente tanto casino che dovrei farmi anestetizzare i timpani per non sentire nessunissimo rumore. Prova ne sia il fatto che l’altra mattina, in piedi dalle 5 e mezza, e in piena attivit&agrave; visto che tanto dovevo prendere un treno solo (…) tre ore dopo, non mi sono accorta di aver tenuto i tappi nelle orecchie; e verso le otto, mentre mi stavo truccando e me ne sono resa conto, ho considerato che avrei potuto anche tenerli tutto il giorno. Anzi, visto che &egrave; l’ora di punta e sento dalla via uno strombazzamento continuo e dal cortile interno un martello pneumatico, quasi quasi me li metto anche adesso.</div>

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in condominio e dintorni, il peso della mole, pessimismo e fastidio. Contrassegna il permalink.

26 risposte a otorinco

  1. biancaneve ha detto:

    Come li hai descritti eroticamente i
    miei tappi PLUS
    sarà per quello che mi piacciono tanto?

  2. Petarda ha detto:

    tenda, invece a me di solito a mezzogiorno viene una botta di sonno che non hai idea… peccato non poter dormire; mi rifarò in quarta età, se ci arrivo.

    blanche carissima, io quei lì che dici, di tappi, sono i primi che ho provato ma il fatto che si allarghino dentro al padiglione mi fa sentire come se mi stessero stuprando la recchia, non ce la facevo.

    carlo, ho già i vetri doppi, e comunque d’estate tengo le finestre aperte, sicché…

    ditarolo, ti comunico anche qui la mia recentissima decisione di distrisgemellizzarmi da te e da quell’altro cialtrone che risponde al soprannome di brule. oh.

    abs, gatti sindacalisti mi piace moltissimo :)))

  3. cyberarrotino ha detto:

    Io li uso sempre, altrimenti con i gatti sindacalisti che mi trovo sarebbe impossibile sopravvivere. E’ vero, un po’ di rumore si sente, ma migliorano la qualità della vita.

    abS

  4. anonimo ha detto:

    aiutoooo la geme si è scatenata ed espelle posts come un bancomat inceppato (che ne beccassi mai uno, ne beccassi… porcoddue…)
    il dilemma sorge ora spontaneo… riuscirà il geme a riallinearsi sui post della sua geme proli-fica?
    boh b ah ki lo zah?

    twinfinger

  5. anonimo ha detto:

    Sì, dove stai tu c’è un po’ più di casino che dove sto io, però dev’essere anche una cosa psicosomotorinonervomantica, perché quando il sonno è saporito, più del brodo del bollito, manco una cannonata turbar lo potrà. Mettere vetri isolanti alle finestre? In piazza Nizza funzionavano, che lì si era al primo piano sul mercato trafficato.

  6. biancaneve ha detto:

    scusate pet
    ma io che sonno la regina del tappo
    le certifico che il tappo di c’era non serve a un tappo^^
    poi fa un pò schifino molliccio caldino da tirare via neh?
    e per i rumori li attutisce ben poco sapete?
    li ho provati tutti
    il migliore è quello in silicone modellabile,
    ma fa un pò schifo pure questo,
    il più comodo è il tappo modellabile morbido forgiabile che si riesce ad infilare fin in fondo alle orecchie e lui si gonfia all’interno e non ti fa passare più neppure un trapano – o quasi –
    chiamato PLUS dentro uno scatolino blu
    in farmacia
    che non è facile a trovarsi ma vivvadio funziona benone è riciclabile e non fa male^^

  7. latendarossa ha detto:

    Una cosa strana, anche a me, delle volte, capita di svegliarmi tra mezzogiorno e mezzogiorno e mezza.
    Però – battute a parte – se so che devo svegliarmi presto e punto la sveglia quasi sempre mi sveglio automaticamente qualche minuto prima dell’ora in cui avrei dovuto alzarmi.

  8. Petarda ha detto:

    reginulla, ben tornata! il rischio, ne convengo, è proprio quello.

    aquaterkus, non ci posso pensare, al cerume commestibile, non adesso, ho appena fatto colazione.

    aitan, così è.

    metalla, io invece stanotte alle tre e mezza, con riaddormentamento dopo un paio d’ore di lettura: roar.

    undulant, basta che non sia un iProt.

  9. undulant ha detto:

    quoto l’i-pod di aitan (o i-pet!?)

  10. metallicafisica ha detto:

    Scuse accettate (per stavolta, nèh?) (ho fatto il bis, stamattina non riuscivo a svegliarmi!;)*

  11. aitan ha detto:

    Beh, un po’ come tenere tutto il giorno l’i-pod nelle orecchie (e in fondo non sentire niente), che è una cosa molto di moda, qui ed ora

  12. aquatarkus ha detto:

    Tra due anni una multinazionale svizzera lancerà a questo scopo il cerume sintetico al profumo di malva, ginestra e acqua di colonia, in vari colori.
    La versione più costosa sarà commestibile e al gusto di fragola e/o peperoncino per gli amanti delle slinguate nel padiglione.

  13. ReginaDelconato ha detto:

    ovviamente io sono vittima di un sonno regalmente leggero. L’idea dei tappi per le recchie mi è stata proposta da molti, ma temo che mi piacerebbero così tanto che c’andrei a ruota (tutto il giorno, tutta la vita.. )

  14. Petarda ha detto:

    jojoy: in effetti, ora che mi ci fai pensare, la sordità completa e ovattata dell’otite non è poi così desiderabile. capace che poi si sentono di più dei rumori interni ineliminabili.

    curlyz cara, ah quello sì, di sicuro. specialmente quando, non sentendo i clacson in quanto sordastra, m’arrotano ai 100 all’ora sulle strisce pedonali…

    gembrulé, beh, ma è un’ideona!!! (per fortuna non mi serve ancora, il paradenti…)

    bobboti, ecco, se me lo nomini così, di prima mattina, forse mi serve il paradenti. comunque il 60% degl’italioti è contento così, e chi siamo noi per lamentarci?

    metallix, chiedo scusa anche a te se le parole “tappo” e “cera” hanno evocato il vecchio guitto bavoso. anch’io stanotte 7 ore e passa, hip hip urrà!

    mr kelly, prezzemolo? non credo basti. proverò con spicchi d’aglio o al limite con dei funghi porcini, così in caso d’insuccesso…

    glorio, secondo me invece se li mettessi ti sentiresti una vecchia carampana (otorinco, appunto).

    moltorumore, vero, infatti l’iPod è un’altra buona maniera per addormirsi (specie in treno o in aereo).

    cina, io quelli di roba morbida non li sopporto.

  15. cinas ha detto:

    ne ho comprati 100 paia negli usa, a 9.99 dollari.
    li uso sempre. anche se sono di una roba morbida, non cera.

  16. moltorumoreper ha detto:

    la donna dai tappi di cera è meraviglioso!
    quasi quasi da provare, nell’ora di punta, magari quando l’Pod è scarico.

  17. gloriagloom ha detto:

    per anni ho creduto che i tappi per le orecchie esistessero solo nei film americani, solo da poco ho scoperto che basta scendere al supermercato. Io non potrei mai metterli mi sentirei troppo Katharine Hepburn.

  18. varasca ha detto:

    quando i romani dovevano rapire il bardo, Assurancetourix, si infilavano mazzetti di prezzemolo nelle orecchie; pare fosse l’unica difesa possibile ;-D

  19. metallicafisica ha detto:

    le parole tappo e cera le associo automaticamente a quella faccia di C…era di Silvio…

    Dopo un’estate passata a vegliare (confermo il psiconevosomatico), finalmente, col primo fresco, riesco a farmi le mie 7 ore e maledico anche la sveglia!
    E qui è tranquillo, voletili mattutini canterini a parte.
    Baci*

  20. birambai ha detto:

    Il tappo di cera ha appena detto che è tutta colpa dei sindacati.

  21. brule ha detto:

    proprio ieri pensavo si potrebbe andare per case a vendere tappi di cera e mascherina contro la luce e il paradenti contro la strignitura mascellare e anche carillon per addormentarsi insomma un kit completo di valigetta che venderei a non meno di 20 euro.

  22. CurlyzTerron ha detto:

    beh, mica male come idea…con tutte le fregnacce che si sentono in strada ed in tivvù…sarebbe una vera pace per le orecchie!

  23. Jojoy ha detto:

    Quando ho avuto l’otite bilaterale c’era una pace che non ti dico, consiglio, anche se all’inizio fa un male della madonna…

  24. Petarda ha detto:

    la donna dei tappi di cera! dovrei farmi assumere in un museo. :)))

  25. killerpiteless ha detto:

    la donna dei tappi… ma quelli alti non ti piacciono?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...