non lo sapessi ma lo so

<div align=”justify”>Ieri sera ero al teatro Colosseo a vedere <a href=”http://www.sabinaguzzanti.it/&#8221; target=”_blank”>Sabina Guzzanti</a> in <a href=”http://www.sabinaguzzanti.it/vilipendio-tour/&#8221; target=”_blank”><em>Vilipendio</em></a>: ha dato spettacolo, per pi&ugrave; di due ore, pure con balli e canti, facendo onore alla nuova nomea di <em>soubrette </em>e <em>showgirl </em>appioppatale dopo l’8 luglio.<br />
Lo spettacolo inizia con un video di Sabina Berlusca semisdraiato su un letto, con corona d’alloro e cetra che, in pieno delirio, per spiegare le ragioni della propria spropositata potenza sessuale, caccia fuori un cazzone in gommapiuma grosso quasi quanto lui (e a un certo punto distrattamente lo tira su e lo usa per una prova microfono); poi si mette un po’ di rossetto perch&eacute; a Putin &quot;piacciono le bambine&quot;.<br />
Due spunti interessanti: che c’&egrave; andato a fare Berlusconi da Gheddafi? E come mai poco dopo c’&egrave; stato pure Putin, che al ritorno in Russia ha fatto scalo in Sardegna dall’amichetto bandanato? E chi sa che Montezemolo s’&egrave; recentemente avvicinato all’India e al cinema bollywoodiano, e che c’&egrave; stato il rischio che contribuisse a finanziare una <a href=”http://archiviostorico.corriere.it/2008/giugno/13/Salabe_amarcord_nella_Hollywood_calabrese_mo_0_080613017.shtml&#8221; target=”_blank”>citt&agrave; della fiction</a> di Sacc&agrave; in Calabria?<br />
Lo spettacolo &egrave; focalizzato sul dopo 8 luglio, e si capisce il motivo: la Guzzanti &egrave; stata attaccata in maniera inaudita; secondo me anche perch&eacute; &egrave; donna.<br />
(piccola digressione: io quel giorno non ero in italia, ho visto il video qualche giorno dopo sul <a href=”http://www.youtube.com/watch?v=Stxuv-YrfN4&amp;feature=related&#8221; target=”_blank”>tutubo</a>. mi son sentita male al solo dover immaginare qualcuno che facesse un pompino a berlusk; l’idea che abbiam una o due ministre che son tali perch&eacute;… non so, &egrave; – tra l’altro – un po’ surreale. notava infatti la guzz che &egrave; come se clinton avesse fatto ministra la lewinsky)<br />
A margine, ma quanto ce la stiam vedendo brutta noi donne? Se al governo c’&egrave; la &quot;sinistra&quot; non ci fila manco di pezza perch&eacute; non ci sono abbastanza poltrone, poi arrivano ‘sti cazzo di governicoli e promuovono la pseudovelina puttanoide come figura femminile esemplare non solo televisiva ma anche politica.<br />
Siamo maggioranza e non siamo mai state cos&igrave; poco considerate e discriminate. Dal ’68, dico.<br />
(poi ci sar&agrave; certamente quella che pensa di non esser toccata dal problema perch&eacute; si sente parte della societ&agrave; degli uomini: <em>abbella, scendi dal pero!</em>)<br />
Comunque: la Guzzanti &egrave; bravissima – si sa. Lucidissima, esilarante (la raccomando nei panni del leguleio partenopeo). Poi, appunto, pure soubrette, e di questi tempi &egrave; grasso che cola, nonch&eacute; di supertendenza.</div>

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in italiano vero, pessimismo e fastidio, sabina guzzanti. Contrassegna il permalink.

12 risposte a non lo sapessi ma lo so

  1. triana ha detto:

    Io ho visto solo la sua partecipazione ad Anno Zero, come Neron-Berlusca. Fantastica e sinistra.
    Chissà se becco il resto su youtube?
    Ciao ciccina

  2. Petarda ha detto:

    @jojoy, purtroppo non si tratta solo della casalinga di voghera: è pieno di persone apparentemente dotate di buonsenso che votano lo psiconano perché lui è già ricco di suo e così non gli interessa rubare, o perché se ha condotto bene le sue aziende farà lo stesso con l’italia, o perché è simpatico e fa le battute…

    @betta, grazie per l’amore, eh :).
    il fatto è che sì, in questo momento ce la passiamo tutti male, ma le donne di più. sarà così finché, per esempio, saranno costrette a dimettersi se incinte, continueranno a fare lo stesso lavoro di un uomo essendo pagate il 30% in meno, verranno sì “promosse” per meritocrazia in base alla capacità di fare un pompino! ma cazzo, che cosa diresti se avessimo per ministro alvaro vitali???

    @curlyz: beh, se va in europa ce la togliamo dalle palle qui in italia, no?

    @paciugo: eh!!!

    @r3i, ma lo sai, no, che l’aspettativa di vita ormai è di 120 anni??? 😦

    @simona, sono d’accordo al cientppècient!

    @giorgi, dici che era fatta? beh… in fattume veritas…

    @marcello, il tuo commento mi ricorda il film absurdistan, mai uscito qui in italia, dove appunto si pratica quello sciopero lì: gli uomini però riescono comunque a trovare un escamotage! 🙂

    @carlo, sono d’accordo. ma. ma temo che il rimedio che proponi, unito al maschilismo, al paternalismo e al bigottismo tutti italici, potrebbe anche non dare i frutti che speri. (grazie della citazione) 🙂

  3. anonimo ha detto:

    Ho poi collegato la faccenda nel mio blog.

  4. anonimo ha detto:

    Guarda, secondo me la questione delle donne continuerà ancora per secoli. Non so se c’entra, ma l’altro giorno su Facebook Cesare ha messo questo video e io gli ho risposto così: «Del video che hai messo qui, Ce, non mi piace l’inizio. Lo so che lo immaginavi, mi conosci abbastanza, e forse pensi “che palle, Carlo ce l’ha sempre con quello”. Embè, sarà una mia fissazione. Ma più vado avanti e più me ne convinco: la vera rivoluzione, mai compiuta, è quella: quella della libertà sessuale (e sentimentale) femminile non più associata al disprezzo che la accompagna da più di duemila anni. Sarà lì che si scardina il Vaticano, si scardinano gli islamici e gli ebrei e tutti gli altri religiosi del cazzo (dove “del cazzo” non è solo un modo di dire: le religioni sono tutte fallocratiche, sono religioni del cazzo appunto), ma non solo: si scardinano anche gli Stati Uniti d’America, si scardina tutto questo sistema basato su un controllo sociale che passa prima di tutto per il controllo della sessualità femminile (e le false trasgressioni di certe scollacciature televisive sono una conferma e non una smentita) e di lì si estende a tutto il resto, a controllare tutto. Insomma, non ne posso più che anche per fare un video che satireggia Facebook (anche bene, nel prosieguo del video stesso) si debba partire da quella là che in terza media la faceva vedere a tutti e poi è rimasta troia. Faceva benissimo a farla vedere a tutti, almeno i ragazzini avranno imparato com’è fatta; e faceva benissimo a trombare con chi le pareva, che il mondo così l’ha fatto diventare un po’ migliore. Scusate, ma che palle, che palle, che palle che ci siano dei ragazzi che non hanno fatto neanche un passo avanti rispetto a mio bisnonno. Ancora spaventatissimi dall’idea di avere a che fare con donne libere e incontrollabili. Sono loro, questi ragazzi-bisnonni, le colonne portanti del potere del Vaticano e delle multinazionali insieme. Inconsapevoli, magari: magari frequentano centri sociali, si dicono comunisti o anarchici, rivoluzionari; ma poi si rivelano parlando di quella là che in terza media la faceva vedere a tutti, e Ratzinger e la mafia ringraziano. Esagero? No, non esagero, ci ho riflettuto molto, e sono convinto che il tempo mi darà ragione, anche se non potrò vederlo perché, messi come siamo, ci vorranno ancora un po’ di secoli, prima che la parola “troia” scompaia dal vocabolario. Scusate lo sfogo, cose così ne vedo/sento/leggo ogni giorno, e 99 volte su 100 sto zitto se no sarei insopportabile (già lo sono), ma vi è toccata la centesima… Succede! Amen».

  5. latendarossa ha detto:

    Io, fossi in voi, proporrei lo sciopero di quella cosa lì, sì proprio quella cosa lì che fa rima con il Liga, come nella Lisistrata di Aristofane. Tanto a me che me frega, Petarda bella, non c’era trippa per gatti prima, non ce ne sarebbe dopo.

  6. giorgi ha detto:

    Mah, io la Guzzanti la amo molto quando fa le sue strepitose imitazioni, molto meno quando fa comizi visibilmente fatta… Comunque ce la vediamo brutta sì, noi donne, soprattutto se non “la vendiamo”.
    besos

  7. anonimo ha detto:

    La guzzanti è semplicemente meravigliosa, persino meglio del suo irresistibile fratello. I farei ministri loro due. ci guadagneremmo di sicuro tutti.

  8. r3i ha detto:

    “abbella, scendi dal pero!” Ahahahah!
    Per la situazione “veline al potere”, io attendo il ricambio generazionale nella speranza che il livello di profondità si alzi il necessario per fare sì che questo paese si evolva anche solo culturalmente… la speranza è l’ultima a morire

  9. paciugo ha detto:

    uffa… io me lo sono perso lo spettacolo della guzzanti!
    😦

  10. CurlyzTerron ha detto:

    Clinton al massimo poteva assicurare alla Lewinsky un posto sotto la scrivania…
    …il Berlusca da megalomane qual’è ha invece affidato alla sua concubina direttamente una poltrona in parlamento!! deve fare proprio dei lavoretti niente male sta ministra!!
    …hai visto mai che pompino dopo pompino questa ci arriva al Parlamento europeo?!

  11. AltraBetta ha detto:

    ohi, supertendenza o meno, io la sabrina la amo, vieppiù (democraticamente) facciamo che amo pure te.
    :)))))
    però non circoscriverei il “ma quanto” a un genere soltanto (maschile o femminile): direi che ce la stiam vedendo brutta tutti-proprio-tutti in *generale*.
    per cui non resta che cantare in coro “non lo sapessi, malos o”: magari ci prendono a san_remo contro…

  12. Jojoy ha detto:

    Già spunti a bizzeffe.
    Purtroppo nella maggiornaza c’è una maggioranza catodica, fiera di esser regina dei fornelli, sintonizzata su mediaset dalle 07 alle 23, dedita alle cose da donne (!) e che ha come riferimento politico la famigerata casalinga di Voghera, quella che ha la casa sopra il pero, proprio lei.
    😐

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...