lettera da gesù bambino

<p><em>gentile signora *** ***,</em></p>
<p><em>in riferimento alla sua istanza, tramite la quale domanda di non pi&ugrave; far parte della chiesa cattolica apostolica romana, ho provveduto, dopo l&rsquo;autorizzazione a norma di legge concessami dalla curia vescovile, ad annotare a margine del suo atto di battesimo custodito nel registro dei battezzati di questa parrocchia la sua inequivocabile volont&agrave; di non far pi&ugrave; parte della chiesa cattolica e che i suoi dati per nessun motivo vengano pi&ugrave; trattati.</em></p>
<p><em>non solo, ho provveduto anche a cancellarla dagli elenchi parrocchiali e di statistica presenti in questa parrocchia.</em></p>
<p>&nbsp;</p>
<p>Ho un po’ di magone.</p>

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in pessimismo e fastidio, vaticano. Contrassegna il permalink.

12 risposte a lettera da gesù bambino

  1. varasca ha detto:

    il magone è perché è triste arrivare a fare una cosa così.. esserci costretti, intendo.
    per me è troppo complicato, ma son contento che i miei bimbi, almeno, non avranno il problema.

  2. Petarda ha detto:

    no, grandi siete voi, namì e federica, che nonostante i contrattempi insistete: viva la tigna :)))

  3. Bassotuba75 ha detto:

    Ma grande!!! Io invece mi sono impelagata quando mi è tornata indietro la raccomandata e visto il cambio di domicilio avevo messo tutto in pausa…ma adesso che ho ufficialmente un nuovo domicilio la rimando..voglio anche io tale attestazione e sarà incorniciata in casa! 😀
    Grande donna!

  4. triana ha detto:

    Evvai Malvi, ben fatto! Sto cercando di farlo anch’io, ma tutto congiura: nata a Milano e battezzata in parrocchia o clinica sconosciuta, andata in parrocchia romana di cresima dove mancano i registri proprio del mio anno, probabilmente periti in un incendio,scritto ad archivi vicariato che mi hanno risposto suggerendomi di contattare l’arcivescovado di Milano…già gna faccio più, ma pe’ tigna andrò avanti. Anche a me verrà un po’ di magone, un passato cattolico fa parte della mia storia e conosco dei cattolici bravissime e degne persone, ma mi basterà vedere l’anellone al dito di paparaz, pensare ai soldoni nostri che si succhia la chiesa anche in tempi tempi di crisi, ai vari diktat ecc…il magone mi passerà.

  5. Petarda ha detto:

    grazie del sostegno. davvero.

    non è che mi pento o che mi potrei pentire, sennò, credo, non l’avrei fatto.
    però ho avuto un’educazione anche cattolica, e le persone che ho incontrato, dalle medie in poi, eran per lo più belle persone. presente i preti operai?
    poi boh, anche se non amo le tessere e le appartenenze questa era forse molto più radicata di quanto pensassi.

    poi insomma, non è che fare una scelta sia sempre facilissimo, eh! 😉

  6. anonimo ha detto:

    Ogni distacco è un magone, da una persona, da una famiglia, da una comunità, ma, se il distacco aveva i suoi motivi, poi arriva il senso di liberazione. Te lo dice uno che, come ben sai, si stacca con la facilità di una piovra isterica e/o di un tubetto di UHU. Complimenti! Forse si dovrebbe fare una piccola festa, come la fanno (di norma a tua insaputa) per il battesimo. Senti, ma qui sotto c’è un riquadrino azzurrognolo che mi dice che per pubblicare questo commento devo scrivere “pus”. Ma insomma! Lo faccio, ok, però… Bonne nuit. E al magone preferisco la Magoni (Petra). Ciao! Carlo

  7. anonimo ha detto:

    Ma guarda che in caso di emergenza, tipo se ti viene un magone insostenibile, tu ti puoi ribattezzare anche da sola, utilizzando qualsiasi fonte disponibile, che ne so, anche il bidè o l’annaffiatoio. E vale, mi pare d’averlo letto, vale. Ciao! Clara

  8. giorgi ha detto:

    Evviva! Sei la prima sbattezzata che conosco. Brava, niente magone, semmai festeggia

  9. mscaini ha detto:

    Brava. Io non riesco a risalire alla parrocchia in cui mi hanno malauguratamente battezzato. Pensa all’ultima scomunica dell’arcivescovo di Recife a coloro che hanno aiutato ad abortire la bimba di 9 anni stuprata dal patrigno, con tanto di approvazione del Vaticano, e ti passerà il magone.

  10. IlDitoArCulo ha detto:

    geme, sono tanto orgogliosa di te. per il deciso coraggio che hai dimostrato… io, ahimé sono ancora frenato dagli inevitabili strascichi che comporterebbe tale azione… tieni presente che recentemente su fb, il mio fratellone è in piena tempesta nostalgica e sta pubblicando a rotta di collo foto di quando, adolescente, era il leader della sua (e, sigh, mia) parrocchia… 😦

  11. Jojoy ha detto:

    Ma no, dài. Perchè magone? Pensa al Papapacco con pinochet, pensa a lefevbre e alla sua riabilitazione, pensa a bidet16, a Eluana, ai preti inculafanciulli e a tutte quele nefandezze da cui ti sei chiamata fuori con una semplice raccomandata e una ammirevole dose di consapevolezza e coerenza.

    -pausa
    +ripresa

    :-)*

  12. Petarda ha detto:

    ma sarà la menopausa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...