infanzia spiaggiata e altro

<div align=”center”><img style=”margin: 0px auto 10px; display: block; text-align: center;” src=”https://detoni.files.wordpress.com/2009/09/c393e3a0bcbea78bbd2c4d3ae7f7dab2_medium.jpg&#8221; alt=”tre secchielli” /><em><font size=”1″>bambina con tre secchielli a san fiurenzu (corsica)</font></em><br />
</div>
<br />
<br />
<strong>Coppertone</strong><br />
<br />
– Ciaff!<br />
La sculacciata si sente anche a distanza. La biondina, riccioluta e abbronzata come la bimba del Coppertone, non vuole mangiare i maccheroni al sugo. La madre, nel tratto di sabbia davanti alle rocce nere e al mare petroleoso, continua a volerla imboccare come se nulla fosse e lei, adesso, piange. Un’anziana seduta in riva l&igrave; vicino interviene: – Me la mangio io!<br />
Ma non c’&egrave; nulla da fare: la madre, spazientita, trascina per mano la piccola nel gruppo di parenti schiantati sugli asciugamani e le sdraiette da campeggio. Lei, Coppertone, si asciuga il moccio e due lacrimoni cadono sulla sabbia. Seduta su un masso, la madre torna a imboccarla e, questa volta, la piccola mangia. In premio, un abbraccio e molti baci.<br />
<br />
<br />
<strong>Ciccio</strong><br />
<br />
Il bambino obeso gira per la spiaggia col pipino al vento come un putto. In acqua urla, da solo, girando su se stesso e facendo mulinare le braccia. Il padre l’afferra e si fa baciare, lo bacia, quasi lo soffoca finch&eacute; Ciccio si stufa e guizza via come una foca: da mamm&agrave;, a mangiare.<br />
Alcuni adulti amici dei genitori lo sfottono per la mole e il pipino. Ciccio digrigna i denti frastagliati, spalanca gli occhi tristi e azzanna la pizza.<br />
<br />
<br />
<strong>’O guappo</strong><br />
<br />
Corre a perdifiato sulla sabbia, in acqua s’azzuffa con uno tre volte pi&ugrave; grosso, lo insulta gridando finch&eacute; non intervengono i padri, urlando e pigliandoli per le orecchie. Esce, vuol scattare una foto al padre, gli ordina di tenere indietro la panza, poi, impertinente e impunito nel dna, torna a saltabeccare tra i grandi e ad attaccar lite.<br />
Si mette i rayban e un cappello di paglia; con quelli, posa in equilibrio su un masso a riva; ha al collo una catena con la croce.<br />
<br />
<br />
<strong>Un pesce</strong><br />
<br />
Arrivano insieme dall’acqua, lei si butta gi&ugrave;, si stende sulla schiena e si lamenta. Avr&agrave; una quarantina d’anni, lui almeno una ventina in pi&ugrave;: le afferra un piede e comincia a stringerlo e a tirarlo.<br />
– Anche il polpaccio?, le chiede.<br />
– No, il polpaccio no, solo le due dita.<br />
E lui, allora, inizia a togliere la sabbia nera dalle gambe bianche, partendo dal ginocchio; la spolvera come fosse una statua. Lei resta distesa, a godersi il sole di fine giornata, la spossatezza del bagno, il sollievo per la cessazione del crampo.<br />
– Perch&eacute; non hai messo le pinne, dice lui come riprendendo un discorso interrotto. Se metti maschera e pinne diventi un pesce.<br />
E l’abbraccia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in corsica, italiano vero, madri, maratea. Contrassegna il permalink.

13 risposte a infanzia spiaggiata e altro

  1. Petarda ha detto:

    sì, lo sapevo! grazie del complimento se è un complimento, e se non lo è grazie lo stesso…
    (ma te non ce l’hai l’editor con gli emotichini nei commenti?)
    baci8 amor8

  2. Lo sai, vero?, che la bimba del coppertone è Jodie Foster? avevo già visto la foto, e insomma… geme, geme, sei proprio una bella fotografa. sì sì, proprio così; non brava, ma bella.
    pel resto… povero ciccio, e ‘fanculo ‘o guappo.
    :*

  3. anonimo ha detto:

    Bentornata… e ben ripartita! Ciao!

  4. Petarda ha detto:

    @trianù :)))
    @lunette: troppobbuò 😉
    @bobbò: mailatto ti ho!

  5. birambai ha detto:

    io ci vado il 20. Vado allo stadio a vedere il Cagliari con una comitiva di tifosi.

  6. lunafragola ha detto:

    bello bello Petar, bello…………..

  7. triana ha detto:

    :)) :)) e ancora :))

    che delizia queste cartoline da spiaggia!

  8. anonimo ha detto:

    @bobbò, dici che faccio foto like a big tarantella? sai che vado a cagliari dal 17 al 22?

    petslog

  9. birambai ha detto:

    That’s Amore, baby. Ecco perché poi fai delle foto così belle. Ecco perché ti piacciono certi film.
    Bellezza e bò.

  10. Petarda ha detto:

    mr keeney, pare sia una mancanza di sali minerali. magnesio e potassio, per la precisione. anche a me capita spesso in piscina! però m’è capitato qs estate con le pinne ai piedi e non ti dico la goduria… :[

    caracamel, grazie! a prestissimo! 😀

  11. LadonnaCamel ha detto:

    Che belli! Brava, si vedono come a essere lì, e anche un po’ di più.

  12. varasca ha detto:

    una quarantina d’anni li ho tutti anch’io, e anche a me capita quella crampo-cosa, il medio e l’anulare del piede destro si incastrano. ma chissà perché, succede solo in piscina..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...