Post scritto il martedì sera mentre uno in tv sta urlando senza che se ne capisca la necessità

Io questi capelli, questo colore della pelle, non so: probabilmente ho un antenato africano.
La piccola sta sul divano arancione e non vuole nessun libro. Li prende, li sfoglia, poi scuote la testa.
A un certo punto è attratta da un libro con un pinguino, lo usa, lo rimira, quando la nonna le chiede se lo vuole si gira e a sua volta mi chiede: hai questo? E questo è un librino della stessa serie di quello che ha in mano, e che naturalmente non ho.
Continuo a proporle delle robe come se nulla fosse; l’ultimo è di Piumini, glielo lascio e me ne vado, e alla fine viene lei alla cassa, sorridente, col suo libro di filastrocche: una bellissima quattrenne coi capelli crespi sparati, gli occhioni scuri scuri, la pelle color del caffelatte, e le idee molto chiare. Ha voluto anche un sacchettino tutto per lei, diverso da quello del fratello più grande che fin da principio aveva scelto Oceanology (con lui è stato molto più facile, ovviamente).
Comunque Oceanology è una figata.
Poi c’è quel fatto che mettendo una ciotola di patatine tra gli scaffali si crea come una corrente magnetica mica da ridere.
Chi vende libri è pur sempre un commerciante ma un po’ speciale, come un farmacista.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ciccipuccimucci, libri. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Post scritto il martedì sera mentre uno in tv sta urlando senza che se ne capisca la necessità

  1. Petarda ha detto:

    siamo così…

  2. RobySan ha detto:

    Patatine tra gli scaffali? Le studiate tutte, voi librai-comercianti-speziali!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...